Progetto INTESA
Servizi ICT iNTegrati per il bEnessere di Soggetti frAgili
Progetto realizzato con il determinante contributo della Regione Toscana a valere sul programma Attuativo Regionale cofinanziato dal FAS ( adesso FSC) e del contributo a valere sui fondi FAR messi a disposizione dal MIUR
parfas-600x335_3.png
intesa logotipo.png

Il Progetto

Il Progetto INTESA ha lo scopo di realizzare un insieme di servizi personalizzati basati sull’uso di tecnologie ICT innovative e non invasive mirate al miglioramento della qualità della vita in soggetti fragili, integrandone i risultati per poter determinare e prevenire l’aggravarsi delle condizioni di salute di soggetti a rischio.... (leggi tutto)

 

IDEA ALLA BASE DEL PROGETTO

L’idea alla base del progetto INTESA si basa sul fatto che ad oggi non esistono soluzioni ICT integrate per il supporto di soggetti fragili sia in ambiente domestico che all’esterno al fine di migliorarne la qualità della vita e ridurre i costi della gestione di tali situazioni sia a livello ospedaliero che familiare. Si intende quindi realizzare un insieme di servizi personalizzati basati sull’uso di tecnologie ICT innovative e non invasive mirate al miglioramento della qualità della vita in soggetti fragili, integrandone i risultati per poter determinare e prevenire l’aggravarsi delle condizioni di salute di soggetti a rischio.
I dati raccolti, attraverso l’utilizzo del sistema, oltre a fornire materia prima allo studio comportamentale del soggetto, potranno in futuro essere trasferiti ad un centro informatico specializzato per verifiche mediche, studi statistici, e feedback all’utente, nel rispetto della privacy e della sicurezza dei dati. Questo progetto intende quindi gettare le basi per sviluppi futuri di servizi di e-health e well-being sempre più necessari per abbattere le spese della prevenzione e della ospedalizzazione delle persone fragili.

 

OBIETTIVO GENERALE DELLA RICERCA


L’obiettivo del progetto INTESA è quello di realizzare una suite di servizi personali e personalizzati per il benessere di soggetti fragili in regione Toscana utilizzando tecnologie innovative altamente personalizzabili ed arricchendone le funzionalità con elevate competenze di ricerca e sviluppo nei settori dell’e-health, e-inclusion, reti di sensori e data mining. I servizi saranno tra loro modulari e indipendenti ma con un’interfaccia comune verso una piattaforma software di raccolta ed analisi dei dati in grado di identificare precocemente condizioni di fragilità in soggetti a rischio e prevenirne l’aggravarsi verificando cambiamenti nello stato funzionale, cognitivo e psicologico-affettivo del soggetto. Questo rappresenta un elevato grado di innovazione nei sistemi di monitoraggio remoto o telemedicina che, ad oggi, sono rappresentati da singoli servizi indipendenti e privi della possibilità di integrazione, sia a livello di analisi dei dati che di feedback verso l’utente finale. Infatti, il progetto INTESA non si propone come soluzione di telemedicina cosi come definita dalle Linee Guida del Ministero della Salute in quanto non si occupa di monitorare parametri vitali del soggetto in relazione ad una particolare patologia (in questo caso si parla infatti di paziente, spesso cronico), ma agisce prevalentemente sullo stato di benessere del cittadino (anche sano) che voglia migliorare o mantenere le proprie condizioni di salute attraverso uno stile di vita più sano. Il progetto infatti non coinvolgerà dispositivi medici né sarà necessaria una supervisione medica nell’uso dei servizi proposti. Questo rappresenta di per sé un contributo innovativo in quanto non si intende coinvolgere necessariamente personale medico e/o operatori del settore sanitario, ma si vuole fornire direttamente al soggetto e/o ai suoi familiari una suite di servizi atti a migliorare la propria qualità della vita e a sollevare i familiari dallo stress di un’assistenza continua al proprio assistito (nei casi di riduzione del livello di indipendenza ed autonomia). Il progetto INTESA potrà comunque essere esteso con opportuni servizi di telemedicina nel caso siano necessari, entrando a far parte dei sistemi di telesalute. In ogni caso INTESA rappresenterà uno strumento aggiuntivo per il sistema sanitario, ed in particolare per i medici generici, che potranno sfruttare la possibilità di accedere alle informazioni di monitoraggio previa esplicita richiesta e autorizzazione del soggetto interessato. Per questo motivo i dati raccolti saranno conformi agli standard previsti.
Le aziende proponenti, in collaborazione con gli organismi di ricerca nel progetto si propongono quindi di realizzare una piattaforma per lo sviluppo di servizi ICT mirati a migliorare la qualità della vita e lo stato di benessere sia di soggetti fragili, sia dei loro familiari, avendo a disposizione uno strumento efficace e pressoché immediato di verifica delle attività e condizioni del loro assistito. Inoltre, la suite di servizi sarà espandibile ed integrabile in futuro con nuove applicazioni e nuove tecnologie per il monitoraggio sia domiciliare che in ambienti esterni anche per altri tipi di utenti, affetti anche da altre patologie. Il progetto prevede quindi un’innovazione tangibile dal punto di vista di prodotto, in quanto il risultato del progetto rappresenta un insieme di servizi software (opportunamente accompagnati da hardware dedicato) forniti direttamente al cittadino che, oltre ad essere monitorato da casa, sarà anche consapevole di poter partecipare attivamente al miglioramento del proprio stato di salute fisica, mentale e sociale (considerando che l’esclusione sociale rappresenta uno dei maggiori fattori di rischio per situazioni di fragilità accompagnate da declino cognitivo). Inoltre, il progetto si colloca all’interno del processo di “cura integrata” che al momento richiede necessariamente un’interazione del sistema sia con il soggetto monitorato che con il medico/assistente sanitario.

OBIETTIVI OPERATIVI

Il progetto è strutturato in 6 Obiettivi Operativi:

OO1

Gestione, coordinamento e disseminazione

Obiettivo di questa fase è fornire l’insieme delle azioni trasversali necessarie alla corretta attuazione del Progetto. Lo scopo è garantire il coordinamento e la gestione dello sviluppo delle attività progettuali, la definizione delle linee strategiche, il monitoraggio dell’evoluzione dei risultati in ogni fase del progetto, la conformità con i tempi di programmazione del lavoro e assicurare l’eccellenza degli output della ricerca oltre che monitorare la corretta gestione amministrativo-finanziaria delle risorse e predisporre la rendicontazione.

 

OO2

Analisi dei requisiti del sistema INTESA

In questo OO saranno definiti i requisiti utente, specificando i profili dei vari attori coinvolti in termini di utenti primari (soggetti fragili) e utenti secondari (familiari, caregiver, medici). Saranno inoltre definiti i requisiti dei vari servizi e le specifiche tecniche delle tecnologie da utilizzare in ambienti sia indoor (tipicamente la casa dell’utente) che outdoor.

 

OO3

Piattaforma raccolta dati e interfacce utenti

Scopo di questo OO è l’analisi e prototipazione di un sistema di gestione centralizzato in grado di raccogliere tutte le informazioni trasmesse dai servizi sviluppati negli OO4 e OO5 ed utilizzati dai cittadini fornendo diverse interfacce di consultazione, orientate ai vari tipi di utente coinvolti nel sistema. La piattaforma dovrà essere progettata in modo da essere espandibile verso nuove tipologie di servizi che possano coinvolgere anche nuovi tipi di sensori di monitoraggio che saranno resi disponibili dagli altri OO del progetto stesso e anche da prodotti di mercato che saranno via via resi disponibili. La fase di progettazione della piattaforma sarà incentrata sui modelli di utilizzo dei diversi servizi che dovranno portare ad una astrazione del modello di rappresentazione dei dati in grado di rendere la piattaforma modulare.

OO4

Monitoraggio e servizi interattivi

Scopo di questo OO è lo sviluppo ed integrazione di servizi abilitanti alla creazione di indicatori di breve periodo sulla qualità della vita dell’utente. Verranno monitorate attività chiave effettuate in casa e fuori casa utilizzando dati provenienti da sensori ambientali (installati in casa) ed indossabili (sensori inerziali interfacciati con smartphone). Una di queste attività è comprendere la qualità del sonno e di riposo, aspetto importante dal quale dipende l’attività diurna e quindi la qualità della vita dell’utente.
Oltre alla rilevazione delle attività fisiche e di riposo, l’OO4 ha come scopo anche quello di dare indicazione agli altri OO di analisi su lungo periodo (OO5 e OO6) sul grado di stabilità dell’utente durante la misurazione quotidiana del suo peso e sulla sua posizione in casa durante le sue attività quotidiane. Infine, l’utente sarà coinvolto in attività motorie e cognitive attraverso esercizi guidati per promuovere uno stile di vita attivo.

 

OO5

Monitoraggio comportamentale su lungo periodo

Scopo di questo OO è lo sviluppo di un servizio per il monitoraggio delle interazioni sociali su breve e lungo periodo e un’attività di analisi dettagliata del comportamento dei soggetti monitorati sul lungo periodo. Tale analisi sfrutterà come input i dati forniti dai servizi di breve periodo definiti e sviluppati nell’OO4 oltre al servizio di monitoraggio delle interazioni sociali. Tale analisi avrà come obiettivo quello di individuare discostamenti anomali del comportamento dell’utente dalla sua routine per poter diagnosticare e prevenire situazioni di disagio legate a disturbi fisici e/o psicologici affioranti sul lungo periodo o all’aggravamento delle condizioni di fragilità.

 

OO6

Validazione del sistema prototipale

Scopo di questo OO è la validazione del sistema nella sua interezza, intesa come verifica delle funzionalità tecniche implementate dai vari sottosistemi nel loro complesso. Si noti che i singoli sottosistemi sensori saranno già validati singolarmente negli obiettivi operativi precedenti.

 

 

 

DELIVERABLES E MILESTONE

Partner

Visita il sito - Link esterno in una nuova finestra

Esa System S.r.l.

Partner & Capofila

Esa System S.r.l. nasce nel 1982 dalla fusione di due aziende operanti nel settore ICT, allo scopo di creare un’organizzazione finalizzata alla realizzazione di soluzioni globali per aziende ed enti operanti su tutto il territorio nazionale.
 

Visita il sito - Link esterno in una nuova finestra

CNR-IIT - Istituto di Informatica e Telematica

Partner

L'istituto IIT del CNR svolge attività di ricerca, valorizzazione, trasferimento tecnologico e formazione nel settore delle tecnologie dell'informazione, della comunicazione e delle scienze computazionali.

Visita il sito - Link esterno in una nuova finestra

CNR-ISTI - Istituto di Scienza e Tecnologie dell’Informazione

Partner

L’attività dell’istituto ISTI del CNR è volta ad aumentare la conoscenza, a sviluppare e testare nuove idee ed ampliare il mondo delle applicazioni.

Visita il sito - Link esterno in una nuova finestra

Kell S.r.l.

Partner

Kell s.r.l. è stata costituita nel 1997 come spin-off di un gruppo di lavoro già attivo nel settore della gestione elettronica dei dati clinici dal 1990 ed è stata una delle prime aziende italiane ad occuparsi di telemedicina e dell’innovazione in sanità.

News

Evento Regione Toscana “La ricerca va in scena: politiche in azione”

Evento Regione Toscana “La ricerca va in scena: politiche in azione”

15 Novembre 2017
Il Progetto INTESA sarà presente alla poster-session nell’ambito dell'evento la "Ricerca in scena: politiche in azione" organizzato da Regione Toscana che si terrà mercoledì 22/11/2017 al Teatro della Compagnia di Firenze - Via Cavour 50/r.

Avvio del Progetto

Avvio del Progetto

09 Maggio 2017
Il Progetto INTESA “Servizi ICT integrati per il benessere di soggetti fragili” è stato avviato a settembre 2016 e si svilupperà per una durata di 24 mesi.
INTESA è cofinanziato dalla Regione Toscana a valere sul Bando FAR FAS 2014 grazie ai fondi della Linea d’azione 1.1 del PAR FAS 2007-2013 della Regione Toscana ed ai fondi FAR messi a disposizione dal MIUR nell’ambito dell'Accordo di Programma MIUR-Regione Toscana.

Collaborazione con la RSA “G. Tabarracci”

Collaborazione con la RSA “G. Tabarracci”

14 Marzo 2017
Per la fase di sperimentazione sull’insieme di soggetti campione il Progetto INTESA, grazie al CNR-ISTI, si avvarrà della collaborazione con la RSA G. Tabarracci di Viareggio (www.rsatabarracci.it). Ciò consentirà di poter dimostrare la validità scientifica e l’efficacia del sistema nel percorso di assistenza socio-sanitaria.

Contattaci

Hai bisogno di maggiori informazioni? Compila il form qui sotto e ti risponderemo nel più breve tempo possibile!